"MELANOPSIS ETRUSCA" : SUCCESSO INASPETATATO PER IL PROGETTO DI RIPRODUZIONE DELLA CHIOCCIOLA D'ACQUA DOLCE ALL'AQUARIUM MONDO MARINO

SUCCESSO INASPETATATO PER IL PROGETTO DI RIPRODUZIONE DELLA CHIOCCJOLA D'ACQUA DOLCE ALL'AQUARIUM MONDO MARINO
"Melanopsis etrusca" 
Presso l’Aquarium Mondo Marino di Massa Marittima in località Valpiana, gestito dall’Associazione no-profit Posidonia, nel quale opera una struttura di rilievo nazionale ed internazionale quale è diventato negli anni il Centro Studi Squali con le sue numerose pubblicazioni, tesi, dottorati, ricerche e Spedizioni scientifiche,  anche la struttura dedicata all'acquariologia svolge il proprio lavoro perseguendo importanti risultati anche nel campo della Conservazione.
In Coordinamento Scientifico con i Ricercatori del Museo La Specola” di Firenze ed in particolare il Dr.Cianfanelli, esperto di Molluschi d’acqua dolce ed il supporto dell’Associazione Friends of the Earth, il team acquariologico dell’Aquarium ha allestito un paio di vasche durante l’estate 2017. Nel Settembre dello stesso anno, diversi esemplari della chiocciolina - Melanopsis etrusca - sono stati portati dai Responsabili del “Museo La Specola” di Firenze all’Aquarium ed ospitati nelle vasche del Laboratorio acquariologico, dove sono state riprodotte, il più fedelmente possibile, le condizioni naturali e ambientali di questa specie di molluschi particolarmente sensibile all’inquinamento ed all’azione antropica, e per questo motivo in sensibile calo ovunque.
Melanopsis Etrusca
 
Con grande piacere dei Team, nel Mese di Maggio 2018, l’equipe dell’Aquarium Mondo Marino, dedita al consueto controllo delle vasche, ha notato la presenza di alcuni piccolissimi esemplari che si aggiravano sul fondo e sulle pareti di entrambe le vaschette.
Dopo un approfondito esame fotografico del Dr. Cianfanelli, è stato possibile confermare la nascita di un numero importante di piccoli di Melanopsis che hanno trovato nelle vasche dell’Aquarium mondo marino un ambiente ideale non solo per alimentarsi, ma anche per crescere e riprodursi. Risultato ottenuto in anticipo rispetto ai tempi prefissati per questa prima fase, per la quale era stata prevista un’attesa di almeno 12-18mesi, ridotta invece a ben 9 mesi. La Melanopsis è una specie poco conosciuta nella sua Biologia ed ecologia, pur essendo importante per alcuni ambienti fluviali toscani dove, tuttavia, le popolazioni sono in continuo e costante calo.
L’équipe dell’Aquarium continua ad impegnarsi per procedere e completare la realizzazione di un protocollo di Gestione in ambiente controllato con due precise finalità, mantenere uno stock genetico attivo e prepararsi a tentativi di reintroduzione, laddove le popolazioni sono ormai assenti, dopo avere verificato che le condizioni dell’acqua siano ottimali perché la Melanopsis possa reinstallarsi.  
Da sottolineare che il successo di questa attività è avvenuto nonostante i pochissimi fondi investiti nel progetto (un contributo di 200euro ad opera dell’Associazione “Friends of the earth”), e grazie all’impegno  profuso in modo “volontario” dallo staff dell’Aquarium e del Museo La Specola.
 
Studenti in triennale di Scienze naturali o Scienze biologiche, se interessati,  possono contattare l'AQUARIUM MONDO MARINO DI MASSA MARITTIMA per stage relativi alla gestione della Melanopsis, al fine di realizzazione tesi di laurea.
 
 

Commenti

Post popolari in questo blog

IL DOCUMENTARIO SUL GRANDE SQUALO BIANCO DI J. COUSTEAU LA MICCIA CHE HA ACCESSO LA PASSIONE DI FRANCESCO

CREDI ALLA FORZA DEI TUOI SOGNI E LORO DIVENTERANNO REALTA'