Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Il rispetto del mare e dei suoi abitanti e' un segno di civiltà

Immagine
Esiste un'iniziativa interessante, questa volta europea, che vi segnaliamo. Si tratta di una che da vent'anni si dedica alla protezione e alla messa in valore dell'oceano, delle onde e del litorale. Il motto di questa fondazione è : informare e mobilizzare, ed e' conosciuta come "Surfrider Foundation Europe" (www.surfrider.eu - ASSOCIATION EUROPEENNE DEDIEE DEPUIS 20 ANS A LA PROTECTION ET A LA MISE EN VALEUR DURABLE DE L'OCEAN, DES VAGUES ET DU LITTORAL. Questa fondazione ha le sue succursali distribuite in tutta Europa, incluse varie sedi in Italia, tra cui Roma. Tra le azioni condotte: mobilizzare gli insegnanti e gli studenti per riciclare, riutilizzare ed essere un esempio  della eco-cittadinanza.

Un documento di repertorio sul Centro Studi Squali dal sito "oltrepensiero"

Storia del Centro Studi Squali, segnaliamo un documento di repertorio da " youtube" postato dal sito "oltrepensiero" che per molti anni ha supportato le spedizioni del Centro con reportage giornalieri.Il titolo del pezzo su " youtube" : Anche le Univ. di Siena, Cosenza e Stellenbosch con la X Spedizione Scientifica sugli squali bianchi (https://m.youtube.com/watch?v=DJUfVTAWkmE).

Shark Angel - una organizzazione internazionale che opera come il CSS per la salvaguardia degli squali

Immagine
Shark Angel e' un'organizzazione fondata da Julie Andersen, appassionata di immersione e di squali, con lo scopo di proteggere gli oceani e diffondere la conoscenza sugli squali: http://sharkangels.org/.Come il Centro Studi Squali, una organizzazione scientifica italiana con sede in Toscana a Massa Marittima  (Provincia di Grosseto), tante sono le organizzazioni attive (attraverso studi e raccolta dati a supporto) in tutto il mondo per segnalare il pericolo della estinzione degli squali e l'impatto negativo che ciò potrebbe comportare sull'intero ecosistema. Dal sito "Shark Angel" consigliamo due letture che sono parse interessanti, la prima approfondisce il tema dell'arte dell'osservazione degli squali e le differenti tipologie di Tag attualmente in uso: THE ART OF OBSERVING SHARKS, la seconda, riguarda la statistica, a cura del sito, degli attacchi mortali di squalo nel mondo (citazione da sharkangel.org) dal 2010 al 2013 con le relative percentuali …

Sequenza fotografica: "Great White Shark Hunting" (attacco predatorio del Grande Squalo Bianco) da "Smithsonian Ocean Portal"

46* Congresso della Società Italiana di Biologia Marina- SIBM - presentazione poster sul grande squalo bianco

Immagine
Si svolgerà a Roma dal 10 al 12 giugno prossimo, il 46esimo Congresso della Società Italiana di Biologia Marina.All'apertura dei lavori sul tema :  “La pianificazione spaziale marittima: ruolo del biologo marino” , e' prevista la partecipazione del Sottosegretario all'Ambiente On. D.ssa Silvio VELO. Nell'occasione, tra le sessioni di discussione in programma, verrà presentato il poster  - Biopsie cutanee per la valutazione dello stato ecotossicologico del grande squalo bianco  - a cui hanno lavorato: Simone Rizzuto, S.Casini, D. Coppola, M. Giannetti, MC. Fossi, Emilio Sperone, Primo Micarelli, SandroTripepi, L. Marsili, H. Van Wyk. Www.sibm.it

Oggi 24 maggio - Festa Europea dei Parchi

Immagine
Segnaliamo ai nostri lettori che oggi ricorre la Festa europea dei parchi. Sono molte le iniziative organizzate anche nel nostro Paese. Per info: www.parks.it

Un mese dopo il rientro in Italia continua il racconto sul grande squalo bianco - white shark

Immagine
Ci piace fornire ai nostri lettori il massimo di informazione possibile su questo predatore per rendere una immagine corretta e al contempo insegnare a convivere nel rispetto del mare e di tutti i suoi abitanti. Operare nella direzione di una diffusa consapevolezza che lo squalo bianco non è una specie così terribile, peraltro a rischio estinzione, e' lo scopo precipuo delle spedizioni delCentro Studi Squali di Massa Marittima. Ricordiamo che il Prof. Leonard Compagno, autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche e' membro autorevole del Centro Studi Squali.Qualche anno fa una rivista autorevole "National Geographic" pubblico' un articolo che vogliamo qui citare ("Shark's bum rap") attraverso un breve estratto:
The great white shark in the film wasn’t real—director Steven Spielberg utilized three different mechanical sharks to play the role—and at 25 feet in length and 2.7 tons, the fictitious man-eater dwarfed the biggest documented great whites e…

Un sistema satellitare monitora la situazione della pesca a livello globale, per info: globalfishingwatch.org

Immagine
Rispettare la biodiversità dovrebbe essere un impegno di tutti. Ci sono iniziative importanti di informazione e tra queste ne segnaliamo una supportata da Google. Si tratta di una piattaforma tecnologica che informa il pubblico sull'attività di pesca a livello globale.

Geyser Rock - Dyer Island - l'isola delle otarie: tappa obbligatoria della nostra spedizione

Immagine
Questa isoletta, sul percorso della "Shark Alley", prende il nome da Samson Dyer, un afro-americano che, intorno alla fine dell'800, si trasferì a vivere sull'isola per raccogliere il "guano" delle otarie e per venderlo, in seguito, agli agricoltori perchè utilizzato come fertilizzante. L'isoletta più piccola Geyser Rock ospita da sempre una numerosa colonia di otarie, si stimano oltre 50.000 esemplari, che qua trovano rifugio dagli attacchi  predatori del Grande Squalo Bianco.
Alcune bellissime immagini ritraggono sia questa chiassosa e simpatica specie marina e gli eleganti pinguini, anch'essi presenti sull'isola, sia alcuni dei nostri coordinatori e volontari del Centro Studi Squali al lavoro.



Lo sviluppo sostenibile in una terra, il Sudafrica, ricca di Biodiversità

Immagine
A giugno di quest'anno, Cape Town ospiterà il 25°  "World Economic Forum" (WEF) on Africa, tra i temi trattati: "lo sviluppo sostenibile". Non poteva essere scelto un tema più significativo per una terra che vanta un livello di biodiversità che è il terzo del pianeta. Il blog dell'evento ne segue i lavori di preparazione.

La nostra volontaria, la D.ssa Zaira Da Ros, invitata a tenere una conferenza sulla biodiversità marina

Immagine
Nei giorni scorsi, a Pordenone, la D.ssa Zaira Da Ros ha tenuto una conferenza sul tema: "l'infinita biodiversità Marina - da Miramare al Grande Squalo Bianco passando per le Tegnue di Chioggia ed il Monte Conero". L'incontro è stato organizzato dalla Società Nazionale di Salvamento, sez. di Pordenone.

Lo scopo della conferenza e' stato quello di introdurre gli ospiti al mondo delle diversità dell'ambiente marino e della tutela del mare, accompagnando il pubblico in un viaggio virtuale attraverso tre ambienti situati in Adriatico ed uno in Sudafrica. Zaira ha quindi condiviso con il pubblico presente il lavoro effettuato, da volontaria, in occasione delle due spedizioni scientifiche di ricerca, alle quali ha partecipato, organizzate dal Centro Studi Squali di Massa Marittima



Il Sudafrica una terra ricca di biodiversità

Immagine
Nel 1992 a Rio de Janeiro, in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente e sullo sviluppo, la biodiversità fu così definita: ”Per diversità biologica si intende la variabilità degli organismi viventi, degli ecosistemi terrestri, acquatici e i complessi ecologici che essi costituiscono; la diversità biologica comprende la diversità intraspecifica, interspecifica e degli ecosistemi".  In estrema sintesi, la "biodiversità" è costituita dalla ricchezza e dalla varietà delle forme di vita ed è quindi una leva fondamentale per la salute del nostro Pianeta.
Il Continente Africano e con esso ovviamente il Sudafrica rappresentano una risorsa importante per l'ambiente. Studiarne la complessità e favorirne la conoscenza ai più è uno degli obbiettivi perseguiti dal Centro Studi Squali di Massa Marittima, e condividere le conoscenze acquisite, per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente, è alla base del lavoro svolto nel corso di oltre dieci anni di sp…

Shark Alley - Gansbaai - alcuni fra gli scatti più belli della D.ssa Jennifer Pecchia

Immagine
Una selezione di scatti fra i più belli e anche fra i più significativi utilizzati dal Centro Studi Squali di Massa Marittima per lo studio comportamentale del Grande Squalo Bianco (Carcharodon Carcharias) analizzato nelle interazioni sociali con altri squali, con altre specie animali, nelle fasi di visualizzazione della preda (rappresentata dalle nostre sagome di vario tipo e dimensione), infine, negli attacchi predatori che possono essere di vario tipo come mostrano le foto.








Giovanna - farmacista del gruppo - e la passione per l'Africa

Immagine
Tu hai partecipato precedentemente alla spedizione organizzata dal CSS e sei una professionista affermata, cosa ti ha portato a partecipare a più di una spedizione in Sudafrica ? Il viaggio mi sembra un sogno.... E' per questo che continuo a partecipare, quando posso,a queste   Spedizioni. Non è solo l' esperienza di una volta ma la possibilità di poter vivere più volte il mio sogno. Mi piace anche veder crescere la nostra conoscenza dei Bianchi di anno in anno, con ogni volta qualcosa di nuovo che stimoli la ricerca. Negli anni si sono instaurati rapporti di amicizia con i partecipanti che mi fanno sentire parte di una grande famiglia. Adoro l' Africa con i suoi paesaggi e la sua gente e quste Spedizioni mi fanno sentire parte di essa. Quando torno svolgo sicuramente meglio il mio lavoro perchè mi sento realizzata in qualche cosa che va al di là del dover svolgere bene i miei compiti professionali.

Qualche notizia su Gansbaai, la meta delle spedizioni organizzate dal Centro Studi Squali di Massa Marittima

Immagine
Gansbaai e' riconosciuta come la capitale mondiale del Grande Squalo Bianco. Raggiungono questa località non soltanto gli studiosi, ma anche coloro che attratti dal mito del grande predatore vogliono provare emozioni forti. Infatti, sono molte le società che offrono la possibilità di uscire in barca diretti alla Shark-Alley e, per gli esperti subacquei, anche di immergersi in gabbia per una emozione indimenticabile ed unica. Lo "Squalo Bianco" in Sudafrica e'un animale protetto, perché a rischio di estinzione. Le escursioni in barca permettono di poterlo osservare da vicino nell'ammirazione di fronte alla potenza e pericolosità e nel rispetto di una specie il cui mito, nella storia, ne ha fornito un'immagine negativa.
Prima di entrare a giusto titolo fra le specie protette, lo squalo bianco in Sudafrica veniva pescato. Per la salvaguardia della biodiversità, gli stessi pescatori che prima lo cacciavano oggi accompagnano i turisti e gli studiosi per l'oss…

dal sito Facebook del Centro Studi Squali il Prof. Emilio Sperone

Al rientro dalla prima giornata di osservazione in barca del comportamento sociale del grande squalo bianco un intervento del Prof. Emilio Sperone spiega la reazione del "grande predatore" di fronte alle sagome utilizzate.
https://www.facebook.com/CentroStudiSquali/videos/632010693567040/

Intervista video del Prof. Primo MICARELLI - coordinatore del Centro Studi Squali di Massa Marittima

Immagine
Il 20 aprile, un commento video del Prof. Primo Micarelli
a conclusione della spedizione, risultati ottenuti dalle osservazioni del gruppo di Studio sul comportamento dello Squalo Bianco e i dovuti ringraziamenti ai membri della Spedizione.
https://www.facebook.com/CentroStudiSquali/videos/vb.359203840847728/633785486722894/?type=2&theater

Mirko, studente Unical, veterano delle spedizioni di ricerca inSudafrica

Immagine
Caro Mirko tu sei uno studente dell'Unical, e alla tua seconda esperienza in Sudafrica. Quale è stato il tuo ruolo durante la spedizione ?
Ciao Paola, si questa è stata la seconda esperienza in Sudafrica! Quest'anno ho fatto un pò di tutto, ho affiancato il prof. Micarelli con lo studio degli attacchi sulle sagome, cercando di capire se gli individui attaccassero in maniera verticale, orizzontale o in diagonale, e abbiamo analizzato le varie interazioni che questi animali hanno avuto con la sagoma da noi utilizzata. Utilizzando le sagome fatte appositamente dal CSS e dall'Unical. Diciamo che mi sono divertito a tirare via le nostre povere sagome dalla bocca di questi nostri amati animali! Poi mi hanno incaricato di fare foto, dalla prua della barca, alle interazioni degli animali con la nostra sagoma. E quest'anno assieme a Zaira e Guido abbiamo effettuato le analisi delle acque per poter controllare il cambiamento dei valori chimici giornalmente.  Cosa significa per te …

Unical (università della Calabria), Ylenia studentessa del Prof. Emilio Sperone

Immagine
Ylenia, a che anno di università sei iscritta e quale facoltà? Sono iscritta al terzo anno del corso di Scienze Naturali, Università della Calabria.Quando hai iniziato ad interessarti al Grande Squalo Bianco ?Devo ammettere che, quello per lo Squalo Bianco, è un interesse nato da poco. Il mio interesse verso la natura nasce con l'amore per il mare che porto con me sin da quando ero bambina: quando ho saputo dell'opportunità di potermi trovare faccia a faccia con una delle specie marine più affascinanti e poterla osservare nel suo ambiente naturale, non potevo perdere questa occasione! E’, quindi, partecipando alla spedizione che il mio interesse si è avvicinato alla conoscenza di questi animali, contribuendo ad alimentare la mia passione per il mare.Cosa ha significato per te questa esperienza di studio in Sudafrica con il Centro Studi Squali ?La ricerca sul campo è uno dei miei più grandi sogni, nonché il mio principale obiettivo. Partecipare alla spedizione di ricerca ha sign…

Chiara Romano, biologa e volontaria del CSS, in una intervista alquotidiano di Lecce

Immagine
Un breve stralcio dall'intervista rilasciata da Chiara al quotidiano di Lecce:
GALATINA - Le Lacrime di una bambina di fronte alle immagini che quell'enorme schermo rimandava in una sala cinematografica in cui lei - quattro anni appena - si sentiva sprofondare. Il rimprovero di un padre alla moglie: «ma ti sembrava davvero il caso di portare la piccola a vedere un film del genere?», e il sorriso tranquillo e spiazzante della donna – perché le mamme capiscono sempre tutto prima di tutti – che replica: «sta piangendo per lo squalo, perché l’hanno ucciso, mica per tutto il resto».

Comincia da questo frame di vita quotidiana l’avventura di Chiara Romano, classe 1979 .... 

Per leggere il resto dell'articolo, e vedere alcune delle foto scattate durante la spedizione a Gansbaai, cliccate su:
www.quotidianodipuglia.it



Silvio Mazzei, studente di medicina veterinaria all'università di Pisa, e l'impegno per la salvaguardia dello squalo bianco dalla minaccia di estinzione!

Immagine
 Caro Silvio, la spedizione in Sudafrica di quest'anno e' stata la tua prima esperienza. Quando e come sei entrato in contatto con il Centro Studi Squali?
Sono entrato in contatto con il CSS per puro caso, un ragazzo di Siena aveva commentato un link che quindi mi è apparso in bacheca di Facebook. Curiosando mi sono reso conto di cosa fosse, e ho deciso di approfondire.  Una volta saputo che si appoggiava a Massa Marittima ho avuto ben poche difficoltà a prendere contatto e ad abbracciare l'idea della spedizione.
Cosa ti è rimasto di questa esperienza che ti ha permesso di osservare e studiare così da vicino il grande squalo bianco?
 Questa esperienza lascia moltissimo non solo al "me" studente ma, soprattutto, al "me"uomo. Perchè, come studente, è stata un'esperienza travolgente, intrigante, completa in ogni sua prerogativa. L'avvicinarsi, il toccare con mano il mondo dell'animale che più ti ha affascinato dall'infanzia è un qualcosa di un…

Francesca Romana Reinero racconta la sua esperienza in Sudafrica con il Centro Studi Squali

Immagine
Francesca, tu sei una giovanissima studentessa e, se non sbaglio, questa e' la tua prima esperienza con il Centro Studi Squali di Massa Marittima, ma al tempo stesso hai una lunga esperienza di immersioni in giro per il mondo. Raccontaci come hai vissuto questa spedizione ?
Un'esperienza fantastica con persone, allo stesso tempo, favolose! Ho viaggiato tanto e devo dire che un'organizzazione eccellente come quella del CSS non mi era capitata! E' stato un viaggio ricco di sorprese e di emozioni, dagli squali bianchi ai pinguini, ai delfini e addirittura alla balena che ci ha salutato l'ultimo giorno! Per non parlare poi dell'entroterra...un posto unico al mondo...ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza lo staff del Centro! Tutte persone eccezionali ed esperte di squali! A partire dal Prof. Micarelli, Sperone e Tripepi.

Tra gli ospiti delle conferenze organizzate dal Centro, durante la permanenza a Gansbaai, una presenza d'eccezione il Phd Leonard Comp…

Ringraziamento del coordinatore della spedizione ai partecipanti

Immagine
Centro Studi Squali di Massa Marittima, lettera di ringraziamento del fondatore: Phd. Primo Micarelli, La XII° Spedizione e decennale della collaborazione con l'Università della Calabria, è stata sicuramente una delle più riuscite. Nonostante il rientro sia sempre difficile, un po' per tutti, ogni anno a Gansbaai viviamo nuove emozioni, ogni esperienza è diversa sempre dalla precedente ed è per questo che ritorniamo in questa terra così ricca di biodiversità.
Quest'anno inoltre la raccolta dati è andata oltre le aspettative. Stiamo lavorando sul materiale per conoscere con esattezza il numero di squali bianchi avvistati. I doverosi confronti pinne ci daranno probabilmente la conferma che siamo oltre i 60 animali, un risultato record per le nostre spedizioni.
Ringrazio tutti i gruppi che hanno partecipato. Dopo l'iniziale ed inevitabile rodaggio tutti hanno dato ampia prova di impegno e serietà. Nessuno si è risparmiato, tutti hanno collaborato respirando appieno l'atm…

Centro Studi Squali - Shark Study Center

Immagine
Centro Studi Squali is hosted in the Aquarium Mondo Marino and managed by “Posidonia” no-profit association. The purpose of the CSS is to contribute to the knowledge of sharks and to spread the awareness that it is essential to act to protect them.  The Center was established in December 2009 and will develop its activities in relation to the funding that will be able to turn on the individual chapters of research. Internship activities are already available for students. Agreements are already working with the University of Siena, Messina, Calabria, Ancona, Pisa, Florence and Trieste (Italy), Toulouse and Paris VI (France), Stellenbosch (South Africa).
Scientific Committee members are: Dr. Compagno J.V.Leonard (SharkResearchCenter– Sudafrica) since 2013 Dr. Micarelli Primo     (Aquarium Mondo Marino – Centro Studi Squali - Univ.Siena) founder Dr. Sperone Emilio     (Univ. della Calabria) cofounder Dr. Serena Fabrizio    (ARPAT - Dirigente) since 2011 Prof.Leonzio Claudio (Univ.Siena Prof.or…

Daniele Giglioli autore di riprese video e foto, storico volontario del Centro Studi Squali.

Immagine
Daniele, tu sei fra i coordinatori storici del Centro Studi Squali di Massa Marittima, il tuo e' uno dei ruoli più importanti di supporto all'osservazione e studio del comportamento dello squalo bianco, quale è stata la tua personale esperienza durante queste spedizioni di ricerca in Sudafrica?
In merito alla tua domanda posso dirti senza alcuna esitazione che dal lontano 2009, anno della mia prima partecipazione alle spedizioni sudafricane, la mia vita e' cambiata....radicalmente perche' vivere emozioni del genere ti cambia veramente. Con Enrico abbiamo creato un team meraviglioso, un gruppo che si amalgama alla perfezione nella raccolta delle immagini (io nel concreto ho il compito di raccogliere principalmente immagini subacquee) e soprattutto in Enrico ho avuto la fortuna di trovare un vero amico, leale, professionale e divertente nei momenti opportuni. Poi con Primo ed Emilio si e' creato quello che denominiamo "Good staff"; il soprannome che mi ha mes…